Auguri Giorgione!

Quando scopri che la prima maglietta che hai comprato è di un giocatore che oggi compie 50 anni, capisci che stai diventando vecchia!  #Weah50 #GeorgeWeah

george-weah

Due anni di lui… un anno di voi

Ieri il blog ha compiuto due anni! Due anni in cui, piano piano, è cresciuto, regalandomi anche qualche soddisfazione. Lo devo dire, sono una mamma orgogliosa!
Ma è stato il 2015 l’anno più intenso bloggamente parlando. Perché, oltre ad avermi fatto finire in un libro, in due programmi radiofonici e in una webradio con una rubrica ispirata proprio a Colpoditacco, mi ha fatto conoscere tutti voi.

1556798_10202424285076002_981116600_o

Il taglio del nastro… sembra ieri

In questo anno appena concluso ho conosciuto virtualmente due persone (non mi era mai successo prima) che ho trovato subito interessanti, tanto da scambiare con loro il numero di telefono e con le quali mi sono sentita subito a mio agio. Ho condiviso con loro pensieri e chiacchiere, ho cercato di aprirmi e farmi conoscere, ho riso e pianto.
Una delle due c’è ancora, e spero resterà per molto, un’altra no. L’ho allontanato, mi ha allontanata… ci siamo allontanati. Il nome di una è superfluo, la maggior parte di voi avrà capito, il nome dell’altra è inutile.

Ma questo è stato anche l’anno delle rubriche e dei calendari degli gnocchi e delle belle (presto arriverà)
L’anno…
Delle sfide di Ysingrinus per rompere il sistema dominato dai “belli e tatuati”
Dei commenti surreali dell’Artista Minimalista e di quelli sempre eleganti di Kalosf
Di quelli hot di Pornoscintille e di quelli competenti e raffinati di Gintoki e Ivano F
Dei blogger storici, dei quali non potrei più fare a meno: Il Pinza, Cix, Cineclan, Zilly, Cristinadell’amore, Emily, Enrico e Volevolaprinz.
E dei nuovi arrivati: Metalupo, anche se è dell’Inter e 321Clic, anche se è ternana, Laura, Silvia, Patty, Sherazade, Fulvialuna, Niphus, Zeus, Incagliatoh, Tati, Rachelgazometro, Viola e tanti altri…
Di quelli che rendono il blog un posto di chiacchiere e cazzeggio come un vero bar virtuale e come ho sempre voluto che fosse: Alessialia, la Vanere degli stracci, Gigi Faggella, Lamerasbacata, Dora e l’Avvocatolo (finché c’è stato)

Ma è stato l’anno anche di chi è passato qui ogni tanto, di chi ha lasciato un commento o solo un “mi piace” d’incoraggiamento. Di chi passava e ora non passa più e di chi magari passerà in futuro. Grazie a tutti!
Dopotutto un compleanno che si rispetti va condiviso con gli amici e voi siete gli amici speciali del blog!

Ecco, la mia dose annuale di zucchero l’ho usata tutta in questo post… per i prossimi aspettatevi il peggio!

Juve-Milan direttamente dalle Hawaii

Come da tradizione guarderò Juve-Milan col mio amico juventinissimo. Ma non in posto tranquillo, dove poterci godere la partita in santa pace… perché mia sorella ha deciso di organizzare la sua festa di compleanno proprio domani sera.
Ma io dico, oramai le partite interessanti che gioca il Milan si contano su una mano di Topolino, proprio la sera di Juve-Milan deve organizzare la festa?!

lilo-e-stitch

Allora il 21 faccio la festa di compleanno!
Cavolo (qui scrivo così, ma ho esternato il mio disappunto in modo più veemente) ma c’è Juve-Milan!!
Evabbé
Evabbé??? Io e R non ci veniamo…
Dai, accendiamo la tivù, così potete guardarla…
Sì, con gente che parla e urla in costume da bagno… Ma per favore!

Si, perché la festa, il 21 novembre, è in costume: ma non inteso come maschera o vestiti ottocenteschi. E’ in costume da bagno… ovviamente indossato sopra i vestiti. Ma si può essere più scemi? Comunque per l’occasione mi sono comprata una gonnellina hawaiana verde davvero bellina… Aloha! 

Un pallone di diamanti è per sempre…

3-regali-assurdi

Amanti del calcio e dei diamanti questo è per voi… 
Guardate cosa ho trovato cercando qualche idea sul web per dei regali di Natale. Un pallone da calcio ricoperto di diamanti bianchi e neri, costo: 375mila dollari. Praticamente regalato… Oh, io cercavo cose normali, ma forse sarà che il calcio e le cose inutili trovano me…

Che scarpe da calcio si dovrebbero indossare per calciarlo adeguatamente? Come minimo delle Jimmy Choo con i tacchetti d’oro e la divisa, altro che Nike, un completo Armani fanno su misura ricamato di Swarovski. 

Speriamo solo che non si buchi o che non vada a finire in un fosso dove nessuno poi lo va a riprendere… Be’ in questo caso credo che qualcuno si trova per andarlo a riprendere.

Comunque, se non sapete proprio cosa regalarmi per Natale e per il compleanno (in questo caso va bene anche un regalo unico, non mi offendo), potrebbe essere un’idea… alla peggio stacco i diamanti e mi ci faccio un solitario… visto che non me lo regala nessuno!

4 volte 10… Auguri Leo (oggi non c’è calcio che tenga)

Lo so, questo è un blog di calcio, ma è il MIO blog di calcio quindi oggi non c’è calcio che tenga. Non c’è nazionale, non ci sono giocatori, non ci sono  commenti al veleno o cazzate calcistiche.

Oggi c’è solo LUI.

questa è la foto che ho sul desktop del mio computer (così tanto per informarvi)

questa è la foto che ho sul desktop del mio computer (così tanto per informarvi)

Se devo essere sincera c’è sempre stato solo LUI, da quella calda sera estiva del 1996, quando lo vidi per la prima volta in un cinema all’aperto. Sullo schermo c’era “Romeo +Giulietta” (film che quando uscì in vhs in 2 giorni lo vidi 3 volte. Detiene ancora il mio record di visibilità). Fu amore a prima vista. Da allora, nessuno è stato MAI in grado di superarlo, sia nel mio cuore che sul grande schermo.

E’ il mio numero 10, la mia Champions League, il mio fuoriclasse per eccellenza. E’ insieme Cristiano Ronaldo, Maradona e Pelè (ho esagerato? Mah, forse).

Oscar o non Oscar resta sempre il migliore. Oltre che fisicamente (suu non posso non dirlo) mi è sempre piaciuto il suo impegno, il suo essere antidivo, il suo apparire trasandato (della serie macchisenefrega) e ovviamente la sua bravura.

Per anni la mia camera è stata un tempio in suo onore. Poi sono diventata adulta e ho cambiato casa e sembrava un filino adolescenziale ricoprire le pareti con i suoi poster. Anche se uno ha resistito: la locandina di “Gangs of New York” comprata a Hollywood.  Ho ancora dentro l’armadio una scatola piena di giornali, foto, poster e videocassette su di lui. Lo dico qui pubblicamente: non me ne libererò mai… chiaro?!

Che dire… questi 40 anni ti rendono ancora più affascinante e spero di poterti ammirare per i prossimi 40 anni. Dopotutto, se ancora mi ricordo il suo compleanno anche a distanza di anni dal nostro primo incontro… è sicuramente vero ammmore!

 Non avrò altro DIVO all’infuori di te. Auguri Leo

leonardo-di-caprio

(perdonatemi per il post fuori tema da perfetta bimbaminkia… ma non ho resistito)

Il mio piccolino compie un mese

disegno-di-neonati-giochi-colorato (1)

Il mio piccolino oggi compie un mese. Sembra ieri quando è nato e invece è già passato un mese. Da brava mamma quale mi reputo, in questi 30 giorni l’ho accudito, curato, nutrito, senza mai fargli mancare nulla. Insomma, gli ho dedicato tutta la mia attenzione. Non pensavo fosse possibile! La cosa peggiore è che parlo sempre di lui: in famiglia, con le mie amiche, con i miei amici… con tutti. Lo mostro orgogliosa, e ne esalto i progressi. Perché, anche se ha solo un mese, di progressi ne ha fatti abbastanza. Il primo sorriso quando ha raggiunto i 1000 contatti, il primo vagito quando ha avuto il primo commento e il prima smorfia quando in alcuni giorni non ha avuto le attenzioni desiderate. Ma capita anche ai migliori.
Io gli ripeto sempre: “Aspetta! Devi ancora crescere”. Devo dire che sono fortunata: la notte dorme, mangia ai suoi orari e non dà grandi problemi. Insomma, dove lo metti sta!
Ma le mie cure, come quelle delle persone che ho intorno (che ringrazio) sono fondamentali per la sua crescita e per farlo diventare un vero ometto. Pronto ad affrontare il mondo e a contare qualcosa in questa giungla virtuale. Ma caro il mio piccolino, c’è tempo per crescere e per dare soddisfazioni alla tua mamma. Lei è già orgogliosa di te!

Ah scusate! Stavo parlando del mio blog (si era capito!?) perché io figli non ne ho. Ma visto che i blog delle mamme vanno tanto di moda e anche i post sui progressi, sui dentini e sulle pappe dei bambini sono il must in questo periodo, e io sentendomi un po’ emarginata, ho pensato di dedicare queste mie righe al mio piccolo. Che oggi compie un mese. Auguri cocco di mamma!