Un tranquillo weekend di paura

Ci sono weekend che dovrebbero essere dormiti per intero. Quello appena trascorso poteva essere uno di quelli!

Timmy-Turner-urlo

Tutto è iniziato venerdì con l’influenza: febbre, mal di gola, voce bassa e rauca, in un mix perfetto tra una linea erotica e un trans sudamericano, e tosse. Tanta tosse, così tanta che mi fanno male gli addominali. C’è da dire che per la prova costume è un vero toccasana! Altri due giorni e avrò addominali scolpiti coma la Canalis.

Ma i mali non erano ancora finiti. Sabato è arrivato il freddo, non sto parlando di Vinicio Marchioni (chiedo scusa per la battuta), ma del fatto che qui da me è piovuto tanto e nelle montagne ha fatto persino la neve. Più che il 24 aprile sembrava il 24 dicembre. O meglio, il 24 dicembre è stato decisamente più caldo, quantomeno non pioveva.

La discesa agli inferi è proseguita ieri con la vittoria del quinto scudetto della Juventus e la misera figura del Milan a Verona. Gira che ti rigira hanno rivinto loro, non c’è stato nessuno in grado di impedirlo: Roma, Napoli, Inter… dicono, dicono, ma non hanno fatto niente. A parole è facile, servivano i fatti… cavolo!

Un epilogo perfetto, per questo tranquillo weekend di paura!

Idromassaggio-benefici-per-corpo-e-mente_oggetto_editoriale_w300

Ecco, per pareggiare i conti, il prossimo fine settimana lo dovrei trascorrere in una vasca idromassaggio in un attico a New York con un figo con gli occhi verdi… mi sto organizzando!

Io festeggio così lo scudetto della Juve…

scudetto_juve

Vorrei condividere con voi un minuto di silenzio per il 31esimo… oops 33esimo, scudetto della Juventus. Ma poi, ancora non ho ben capito: sono 31 o 33?
Gli scudetti della Juve sono un po’ come i dati delle manifestazioni, la questura dà un numero, gli organizzatori un altro. Non si sa mai bene di preciso quanti sono. Fatto sta che oggi il mio blog è a lutto… e non c’è nulla che potrebbe consolarmi. 

Che poi vorrei ricordare a voi tifosi, che a 33… qualcuno (che faceva pure miracoli) non ha fatto una bella fine…quindi magari è meglio che siano 31!

Ora lasciatemi sola col mio dolore calcistico!