Qualcuno ha ordinato thailandese? Sì, il Milan

Cinese o thailandese? Sembra la domanda che ci si pone prima di scegliere un ristorante.

“Stasera che preferisci cinese o thailandese?” Il Milan ha preferito, almeno così pare, il thailandese.

cucina-thailandese

Domenica prossima Bee Taechaubol tornerà a Milano e confida siglare e chiuderela trattativa con Fininvest per l’acquisto delle quote del Milan. Lo avrebbe annunciato lo stesso broker thailandese, soprannominato Mr. Bee, che ormai è uscito allo scoperto, alla guida di una delle due cordate interessate a entrare nell’azionariato del club rossonero.

L’altra cordata è composta da imprenditori cinesi la cui identità non è ancora stata svelata. Quindi per ora vincono i thailandesi. Taechaubol, infatti, ha un piano in base al quale la sua cordata acquisterebbe subito il 20%, per salire nel giro di un anno fino al 65% delle azioni del Milan.
Mister Bee e la sua cordata riusciranno a salvare le sorti del Milan, che visto il derby di ieri, è decisamente alla frutta?

Donne nel pallone… sempre più presenti

Nonostante le parole di Blatter, presidente Fifa: “Il calcio è molto macho… È difficile accettare le donne nella governance”, sono molte oramai le donne presenti nel calcio che conta. La loro presenza – per fortuna – è sempre più frequente e arrivano a ricoprire ruoli sempre più importanti.

calcio-tacchi

Ho raccolto alcuni esempi di donne che hanno, nel mondo pallonaro maschile, un ruolo in prima linea…

Laura Paoletti, team manager della Fiorentina, prima donna a ricoprire questo ruolo in Italia.

Eva Carneiro, fisioterapista del Chelsea, vittima proprio in questi giorni di cori sessisti e osceni da parte dei tifosi del Manchester United e del Manchester City.

Maria José Claramunt dirigente della nazionale spagnola.
Continua a leggere

Letterina a Babbo Natale… (un po’ pretenziosa)

Caro Babbo Natale ti scrivo la mia letterina e spero che tu possa esaudire i miei piccoli desideri… dopotutto sono stata una bambina buona e ubbidiente.

santa-claus-463x600

Allora Babbo vorrei….

la frangia sempre perfetta e liscia come quella di Mattia Perin

una squadra di calcio come Barbara Berlusconi, anzi vorrei proprio quella di Barbara, tanto lei ha tante altre cose con cui giocare 

i tatuaggi di Pinilla o quelli di Boateng (se Boateng me lo voi portare a casa, giusto per dare un’occhiata ai tatuaggi, va benissimo, un posticino glielo trovo)

la casa di Ibra… che è molto più bella di quella di Barbie e ha molti più accessori

il conto corrente di Cristiano Ronaldo (Ken oramai è superato e ha molti meno soldi)

un fidanzato con le sembianze di Hummels o va bene anche Frey (fai te)

un amico come David Luiz, perché con quei riccioloni mi sta proprio simpatico e poi avrà i capelli sempre più in disordine di me

una guardia del corpo come Giorgio Chiellini e un corpo come Irina Shayk (qui forse ho un po’ esagerato)

Va bene, caro Babbo per quest’anno basta così… ma se non riesci a esaudire le mie richieste non ti presentare proprio perché pigiami, sciarpe, guanti o regali del genere non li voglio!

 

P.s. se per Natale non ce la fai… puoi sempre riciclare qualcosa per il mio compleanno

Barbara dai mille colori! (tieniti gli stessi capelli per almeno un mese)

AC Milan v US Citta di Palermo - Serie A     Calcio: serie A, Inter-Milan

Barbara prendi una decisione… è giunto il momento che qualcuno te lo dica. Oggi potrei parlare dell’umiliazione dell’Inter in casa contro il Cagliari, del Milan che non vince più, del Napoli che è tornato a vincere, del derby di Genova o di Roma e Juve sempre in vetta, invece voglio affrontare un argomento che mi sta più a cuore… i capelli di Barbara Berlusconi. Questa donna, ogni volta che si vede, ha un taglio o un colore diverso. Ma perché?!

Ti prego Barbarina, prendi una decisione e almeno per un mese tieniti sempre gli stessi capelli. Forse la mia è solo invidia perché sono anni che non riesco a cambiare taglio e colore, ma anche così è troppo. Non riesco a starle dietro: è passata dal biondo platino al castano chiaro, dal rosso al castano scuro, nella versione con o senza frangia. Tutto questo nel giro di un anno o poco più. Ci sono donne che nemmeno in una vita intera cambiano così spesso i capelli. Ma come fa?! Un po’ la invidio… ok l’ho detto!

Si dice che questo è sintomo d’insoddisfazione e di voler cambiare qualcosa nella propria vita o qualcosa dentro di noi, quindi mi chiedo cos’è che non soddisfa Barbara e cosa vorrebbe cambiare nella sua vita?! (oltre all’allenatore del Milan). Aiutiamola a capirlo così smette di inquinare con le sue tinte.

Vorrei lanciarti una sfida… Cara Barbara resta con gli stessi capelli per almeno sei mesi: vediamo se ci riesci! E se il Milan vince lo scudetto, via con un bello shatush rossonero.     

barbara-berlusconi-rossa  Barbara-Berlusconi-platino barbara-berlusconi_castana

Prima foto di Kakà a Orlando con i nuovi compagni

 

kaka_orlando

Ecco la prima foto di Kakà con la sua nuova possibile squadra, Orlando City. Si vocifera, infatti, di un possibile addio del brasiliano e di un suo trasferimento ad Orlando, in Florida, per giocare nella squadra del suo amico Flavio Augusto da Silva. Il tutto rientrerebbe nei tagli che in casa Milan si pensa di fare il prossimo anno, con l’obiettivo di puntare sui giovani talenti. Mah!

Intanto oggi è stata presentata Casa Milan, che a partire da maggio sarà un luogo aperto a tutti i tifosi del Milan. Una sede moderna e funzionale di 9 mila metri quadrati, che accoglierà non solo i dipendenti e i tifosi, ma anche attività commerciali e ristoranti. “Questa sede  ha spiegato Barbara Berlusconi – ci permette di sviluppare molte iniziative: commerciali, con i nostri sponsor, ma non solo. Abbiamo la piazza per i nostri numerosi eventi. Questa sede è per i tifosi e per le famiglie. Qui lavorano i dipendenti del Milan e qui verranno a visitarci i nostri giocatori. Casa Milan mi auguro diventi il punto di riferimento della Società”.

Guarda il video

 

Il colpo di tacco di Barbara ad Allegri

Il colpo di tacco di Barbara ad Allegri

Il Milan ha esonerato Massimiliano Allegri e la squadra è: ”provvisoriamente affidata alla guida tecnica di Mauro Tassotti”, in attesa dell’arrivo di Clarence Seedorf. Ma dietro i cambiamenti nel club rossonero c’è Barbara Berlusconi, sempre più padrona di casa. E’ stata lei a indicare la rotta per una rottura: “E’ necessario e urgente cambiare. Non è più tollerabile che i tifosi assistano a prestazioni inaccettabili come questa”, ha detto dopo la sconfitta contro il Sassuolo.
Ora comanda lei anche per quello che riguarda la parte sportiva. Ma sarà veramente in grado? Staremo a vedere… Fatto sta che Adriano Galliani giorno dopo giorno verrà messo ai margini. Con la Lady B al comando per il Milan, nel bene o nel male, è iniziata una nuova era.