L’asta del fantacalcio… la seconda Asta più importante per un uomo

Signore mie, fatevene una ragione: sono iniziate le aste del fantacalcio. Nei prossimi giorni sarete invisibili. Le vostre gambe non saranno mai attraenti come quelle di Bacca.

Perché la “seconda asta” più importante nella vita di un uomo (per alcuni forse anche La più importante) è quella del fantacalcio.  

IMG_20150902_115728

Maschi, più o meno giovani, si riuniscono nelle case come dei veri e propri carbonari al grido: “Quest’anno Higuain non mi sfuggirà!”.
Con loro, solo poche cose ma fondamentali: computer, fogli con la lista dei giocatori con il rispettivo ruolo e valore di mercato, cibo e birra. Non gli serve altro.
Potrebbero andare avanti per giorni in un girone di urla, rilanci, offerte più o meno pazzesche, acquisti oculati o azzardati. Squadre costruite con criterio o assemblate dalla fede calcistica.
Insomma, il solito duello: cuore o cervello! Ma essendo maschi… secondo voi con cosa penseranno?! Forse, forse, non potendo rischiare di fare una squadra merdosa e subire così gli sfottò degli amici per l’intero campionato, potrebbero usare, sorprendentemente il cervello. Almeno due volte l’anno – nell’asta di settembre e nel mercato di gennaio – lo usano.

L’asta del fantacalcio mette anche in mostra la forza virile nell’ottenere ciò che si vuole, strappandolo da sotto in naso a un avversario. Una lotta per il territorio al limite del primordiale: “Io sono più forte e ora lo vedi”.

Perché a un fantacalcista sfegatato (non so nemmeno se il termine esiste. Ma io invento) puoi soffiargli una tipa adocchiata in un locale o un parcheggio sotto casa… ma non Dzeko. Quello non te lo perdonerà!

Annunci

43 pensieri su “L’asta del fantacalcio… la seconda Asta più importante per un uomo

  1. Io l’asta del fantacalcio con gli amici ce l’ho questo Venerdi, dopo la pizzata delle ore 20!
    Settimana successiva invece asta del fanta coi colleghi 🙂

    A proposito, secondo te, chi sarà il capocannoniere della serie A di quest’anno? Su che bomber putneresti le tu chance per arrivare alla vittoria?

      • ho pensato proprio ai nomi fatti da te.. ma ci sarà una grossissima battaglia! dell’inter non saprei chi prendere, della juve idem. La lazio non ha attaccanti a meno che matri non faccia la Sua stagione!
        prima che iniziasse il campionato pensavo che Pazzini giocasse di più.. Er Pomata ( Borriello) potrebbe far bene, così come Gila che bene o male qualche gol di solito lo fa!
        Eder è un mio pupillo già dall’anno scorso, ma non vorrei che questa fase di calciomercato l’abbia fatto incazzare.
        Sono decisamente indeciso su chi puntare..

  2. Ebbene, anche oggi, proprio ora, mi trovo qui convinto di trovare di mercoledì gli gnocchi del giovedì. Che se poi qualcuno si chiedesse perché attendo ansiosamente l’arrivo del giovedì per vedere uomini nudi su un blog, per quanto fico, penso un po’ mi imbarazzerebbe.
    Oggi è mercoledì, vero?

  3. Credo che questo post contenga esclusivamente verità, ma non devi preoccuparti, càpita, vedrai che coi prossimi tutto tornerà normale 😉 Solo non ho capito quale sarebbe questa fantomatica prima asta 😀
    Ma… ma ancora Nadal? C’era già ieri! Comincia già a puzzare, mi sa che è ora di cambiarlo! 🙂 E, come se non bastasse, domani è di nuovo giovedì… Quanti gnocchi ti sono rimasti nel caricatore?

  4. Ci giocavamo al fantacalcio con gli amici dellr superiori… Cioè loro giocavano e noi femminucce intorno a capì comr funzionava… Mai li vedevi così attenti e scrypolosi come in quei momenti… E il mio migliore amico di allora si appostava a casa mia x fare strategie! Hahahah!

  5. Il fantacalcio ho smesso di farlo quando passavo le giornate a sperare (invano) che la terza punta del Chievo o la quarta dell’Atalanta – ma questo vale per tutte le squadre di medio-bassa classifica – entrasse in campo e segnasse una tripletta, così da risollevare il punteggio di giornata. Non era molto sano, ecco.
    Poi per un po’ ho fatto il fantacalcio ufficiale della Premier League, a mio avviso più “onesto” di quelli dei vari siti e quotidiani italiani perché non legato alle pagelle (necessariamente soggettive) di un giornalista, ma dipendente soltanto da bonus e malus (gol fatti, assist, ammonizioni, ecc.).
    Ma ora ho smesso pure di fare quello – ovviamente perché mi ero ridotto alla situazione di cui sopra, applicata a partitacce come Stoke – Sunderland e simili 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...