Lei guarda le partite, lui legge romanzi: quando le parti s’invertono…

Ho appena finito di leggere un libro (del quale vi parlerò a breve) che mi ha fatto venire in mente questo mio vecchio post…
E visto che oggi non ho granché voglia di scrivere ribloggo…

playlist

Esistono uomini che non amano il calcio. Che non lo guardano in tivù e che non giocano al fantacalcio. Alla Gazzetta preferiscono i libri. Alla Champions preferiscono Scorsese.
Insomma, e se la tifosa fosse lei e non lui?
Lei che segue il calcio, che legge la Gazzetta e che, tra una superpartita in tivù e un programma sul trucco, sceglie la prima. Diciamo la verità, è un caso abbastanza raro, ma esiste… ve lo assicuro!

Capita infatti, che lui non giochi a calcio, anzi che lo odi proprio, che conosca a malapena il nome dei giocatori più famosi e che guardi solo la Nazionale, ma solo perché è un “momento aggregativo”.

Lei passa la domenica spaparanzata sul divano per seguire tutti i risultati, lui fa tutt’altro: legge o guarda film. Per lei il calcio è il pane quotidiano, ne discute con gli amici, se ne informa, per lui è…

View original post 226 altre parole

Annunci

18 pensieri su “Lei guarda le partite, lui legge romanzi: quando le parti s’invertono…

  1. A me il calcio piace. Giocarlo, intendo. Invece non mi interessa più la rappresentazione truccata che si vede allo stadio o in tv. Non è colpa del calcio, è che ho visto dietro le quinte i calciatori nudi 😉
    Strano che calcio e letteratura si siano così poco frequentati, eppure il pathos e l’epica non gli mancano di certo. Ovviamente non è letteratura il rutto al barbera di Gianni Brera (altra mezza citazione di non ricordo chi)

  2. Mitica! Anche io adoro il calcio e una volta ero una fan accanita, poi col tempo, per via del lavoro sempre nei week-end, le partite sparpagliate durante la settimana che non ti fanno più capire niente, un anno all’estero e la mancanza di tv hanno fatto calare l’attenzione.
    Soprattutto non sopporto di dovere pagare per vedere le partite, che odio!!!
    Ormai seguo solo quelle “in chiaro”, e me le guardo in streaming.
    Infine, diciamolo, forse il distacco vero a questo mondo è avvenuto dopo che Baggio ha dato il suo addio al calcio: senza di lui non è davvero più domenica (e lunedì, mercoledì…) 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...